Studio Dentistico Michele D'Amelio

Orario: : da lunedì a giovedì 9-13 15-19, venerdì 9-17
  Contatti: : 041958736

Ascesso dentale

Che cos’è un ascesso dentale?

Spesso ci viene posta questa domanda dai nostri pazienti, l’ascesso dentale non è altro che un accumulo di batteri, globuli bianchi, plasma e detriti cellulari localizzati nei tessuti che circondano il dente. Il contenuto dell’ ascesso è detto pus ed è racchiuso all’ interno di una capsula fibrosa.

Classificazioni di ascesso

  • Parodontale: causato da un’infezione  del parodonto, l’insieme dei tessuti che sostengono il dente: gengiva, osso e legamento; è tipico dei pazienti che soffrono di parodontite (piorrea).
  • Periapicale: dovuto a un’infezione della polpa dentale conseguente ad una carie. La polpa è parte più profonda del dente, ricca di arteriole, vene e nervi. Danneggiato lo smalto dentale, la carie intacca la dentina fino a raggiungere la polpa; i batteri coinvolti nel processo cariogeno si diffondono in profondità causando la necrosi della polpa. Le sostanze prodotte da questo processo raggiungono l’ apice della radice del dente e fuoriescono da questo, causando un’ infiammazione che può spesso degenerare in ascesso.
  • Gengivale: si sviluppa sulla gengiva, la porzione più superficiale dei tessuti parodontali.

ascesso-dentale

Cause e fattori di rischio

L’ascesso dentale è causato principalmente da carie ed infiammazione della tasca parodontale (approfondimento dello spazio fra dente e gengiva, caratteristico della malattia parodontale). Altri fattori di rischio sono:

  • Scarsa igiene orale
  • Diabete
  • Secchezza delle fauci
  • Fumo e alcol
  • Radioterapia

Sintomi

Il sintomo principale è un intenso dolore che rende impossibile la masticazione.
Altri sintomi possono essere:

  • Gonfiore del viso associato a rossore
  • Aumento di consistenza della cute facciale
  • Gonfiore dei linfonodi
  • Alitosi
  • Febbre
  • Malessere generale
  • Trisma (impossibilità di apertura completa della bocca)

Caratteristiche

  • Non drenabile: ha consistenza dura.
  • Drenabile: ha consistenza più fluida.
  • Drenante spontaneamente: il pus sgorga naturalmente.

Al di là della scelta di incidere o meno l’ ascesso la terapia antibiotica, prescritta da un medico o da un dentista, è imprescindibile per la risoluzione del quadro clinico.

Complicanze

E’ importante ricordare che le complicanze di questa patologia sono potenzialmente letali:

  • Flemmoni
  • Fasciti
  • Angina di Ludwig
  • Trombosi del seno cavernoso, ecc.

Non rientra nello scopo di questo articolo una descrizione accurata di queste complicanze, il concetto fondamentale è che l’ ascesso dentale è una patologia che non va assolutamente  sottovalutata e che richiede un intervento tempestivo da parte dell’ odontoiatra.

In caso di ascesso dentale noi dello Studio Dentistico Michele D’Amelio di Mestre, consigliamo di rivolgersi il prima possibile al proprio dentista di fiducia.

Se l’articolo ti è sembrato interessante ed hai altre domande a cui cerchi risposta, visita le nostre FAQ o contattaci attraverso il form qui sotto.

Dott. D'Amelio

About Dott. D'Amelio

Il dottor D’Amelio è un professionista esperto nell’ ambito dell’ odontoiatria protesica, che comprende faccette, ponti, corone, intarsi e riabilitazioni protesiche su impianti. Nel suo studio di Venezia-Mestre si dedica principalmente alla risoluzione di casi riabilitativi complessi, all’estetica dentale, alla parodontologia e all’implantologia.

Commenti

commenti