Studio Dentistico Michele D'Amelio

Orario: : da lunedì a giovedì 9-13 15-19, venerdì 9-17
  Contatti: : 041958736

Da cosa dipende il colore dei denti - Studio Dentistico Michele D'Amelio a Mestre Venezia

Da cosa dipende il colore dei denti?

Il colore dei denti è una caratteristica genetica, ognuno ha il suo, un po’ come succede per pelle e capelli.
La dentina ha colori che sfumano dal grigiastro, rossiccio e giallognolo andando a trasparire più o meno intensamente attraverso lo smalto che è già di suo traslucido. In oltre i canini hanno di regola un colore più carico degli altri denti, un po’ più giallognolo.
Lo smalto pur essendo molto resistente è translucido, il suo colore è quindi influenzato da ciò che ha alle spalle, ossia dalla dentina e dal buio del cavo orale.
Lo smalto può inoltre pigmentarsi inseguito all’ assunzione prolungata di cibi che ne possono alterare il colore.

Tra i principali nemici dello smato ci sono:

  • Fumo di sigaretta
  • Collutorio con clorexidina
  • Caffè e Tè
  • Liquirizia
  • Spinaci
  • Carciofi
  • Vino rosso
  • Coloranti artificiali contenuti ad esempio nelle bibite

Un altro fattore può essere dovuto all’uso di antibiotici a base di tetracicline durante l’infanzia.

Una insufficiente igiene orale, favorisce il deposito di placca dentale e la successiva evoluzione in tartaro che ha un colore giallastro, ed essendo poroso, può pigmentarsi facilmente andando a spegnere la brillantezza del sorriso.

Per riacquisire un sorriso bianco smagliante si può ricorrere ad uno sbiancamento che è in grado di migliorare notevolmente l’ estetica del sorriso facendo sì che i vostri denti tornino a trasmettere un idea di giovinezza e benessere.

Dott. D'Amelio

About Dott. D'Amelio

Il dottor D’Amelio è un professionista esperto nell’ ambito dell’ odontoiatria protesica, che comprende faccette, ponti, corone, intarsi e riabilitazioni protesiche su impianti.
Nel suo studio di Venezia-Mestre si dedica principalmente alla risoluzione di casi riabilitativi complessi, all’estetica dentale, alla parodontologia e all’implantologia.

Commenti

commenti