Studio Dentistico Michele D'Amelio

Orario: : da lunedì a giovedì 9-13 15-19, venerdì 9-17
  Contatti: : 041958736

Paura del dentista

Paura del dentista: da dove nasce, e come si supera?

L’odontofobia, una patologia riconosciuta dall’OMS

Qualcuno, a torto, potrebbe anche scherzarci su, ma la paura del dentista è un disturbo abbastanza diffuso e come tale riconosciuto dall’OMS come monofobia. Certo, non sono poi molte le persone che bramano di sedersi sulla poltrona dell’odontoiatra, per quanto capace e cordiale possa essere il dentista in questione. Ma se per tante persone entrare in uno studio dentistico è per lo più un disturbo necessario per garantire il proprio benessere – come può essere una qualsiasi altra visita medica – per altre si tratta invece di un vero e proprio incubo.

In molti casi si va infatti ben oltre il semplice timore, con importanti attacchi d’ansia e crisi fobiche che coinvolgono l’intero apparato sensoriale, dalla vista fino all’udito, con conseguenti tremori, capogiri e svenimenti. Stando all’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’odontofobia – questo è il nome scientifico della paura del dentista – colpisce tra il 15 e il 20% della popolazione.

I motivi che scatenano la paura del dentista

I fattori che possono portare una persona ad avere paura del dentista possono essere molteplici. Nella maggior parte dei casi si tende ad individuare la causa principale di questa fobia in un’esperienza spiacevole del passato, rintracciabile quindi durante uno dei primi appuntamenti con l’odontoiatra nella fase dell’infanzia. Non a caso, del resto, nel nostro Studio Dentistico facciamo tutto il possibile per associare le prime visite dei bambini a sensazioni positive. Un altro motivo che si pensa sia determinante del provocare la paura del dentista nei soggetti adulti è quello legato alla centralità che la zona orale ha nella nostra vita quotidiana. Razionalmente capiamo infatti senza alcun problema che il dentista è indispensabile per prendersi cura della nostra bocca, ma irrazionalmente tendiamo a voler proteggere la zona orale da qualsiasi intervento esterno: da questo conflitto interiore al paziente, dunque, nascerebbe la paura del dentista.

La soluzione: parlare con il dentista

La soluzione migliore per combattere la paura del dentista non è ovviamente quella di cancellare gli appuntamenti presi in precedenza e sopportare il più a lungo possibile il dolore legato alle varie patologie del cavo orale. Questo atteggiamento, infatti, non può che peggiorare la situazione esistente. Quello che ci vuole è invece un dentista in grado di andare incontro alle esigenze dei propri pazienti fobici: il nostro consiglio, dunque, è quello di cercare un professionista che abbia davvero a cuore la salute del paziente, e che quindi intervenga con le giuste metodologie per attenuare l’ansia dei propri pazienti. Per mettere il più possibile a sua agio un odontofobico, quest’ultimo deve essere accompagnato senza fretta dall’inizio alla fine: deve per esempio entrare in un ambulatorio senza i tipici rumori degli studi odontoiatrici e la sua attesa deve essere ridotta al minimo. Oltre a questo, il dentista deve essere in grado di spiegare cordialmente ogni propria minima azione, così da permettere al paziente di comprendere e di razionalizzare l’intera seduta. In caso di bisogno, poi, è necessaria la presenza di apposite apparecchiature per la sedazione cosciente, così da garantire uno stato psicologico e fisico di assoluta tranquillità.

Noi dello Studio Dentistico Michele D’Amelio di Mestre Venezia siamo preparati al meglio per affrontare con il massimo dell’efficienza e della cordialità tutti i sintomi dell’odontofobia: non lasciate che questo disturbo metta a repentaglio la salute dei vostri denti!

Dott. D'Amelio

About Dott. D'Amelio

Il dottor D’Amelio è un professionista esperto nell’ ambito dell’ odontoiatria protesica, che comprende faccette, ponti, corone, intarsi e riabilitazioni protesiche su impianti. Nel suo studio di Venezia-Mestre si dedica principalmente alla risoluzione di casi riabilitativi complessi, all’estetica dentale, alla parodontologia e all’implantologia.

Commenti

commenti