Studio Dentistico Michele D'Amelio

Orario: : da lunedì a giovedì 9-13 15-19, venerdì 9-17
  Contatti: : 041958736

placca dentale

Placca dentale: sai davvero di cosa si tratta?

Cos’è la placca dentale

Quante volte avete sentito parlare della placca dentale? Ve ne avrà forse parlato il vostro dentista di fiducia, oppure avrete letto queste parole sul tubetto del vostro dentifricio, oppure l’avrete sentito in televisione. Sta di fatto che siete certi che sì, la placca dentale è una minaccia per i vostri denti. Ma cos’è nel concreto la placca dentale? Come e perché si forma? E come è possibile prevenirla?

La formazione della placca batterica e le sue conseguenze

In termini estremamente semplici, la placca dentale è una sorta di pellicola che si deposita sui denti, una sostanza appiccicosa che si adagia soprattutto negli interstizi tra un dente e l’altro, appena sopra alle gengive, nelle fisiologiche irregolarità dello smalto dentale e sulle superfici occlusali dei nostri denti. Ma come si forma? Prima di tutto, intorno ai nostri denti si forma una pellicola che va a creare una base per i germi della flora batterica orale. Per questo, talvolta, la placca dentale viene anche chiamata placca batterica. Fusobatteri, streptococchi e actinobatteri si raggruppano dunque sui denti, andando ad ispessire giorno dopo giorno la placca dentale, la quale rafforza la sua struttura con sostanze salivari e residui della masticazione. Infine, alcuni microorganismi che popolano la placca dentale finiscono per produrre acidi organici, i quali come è risaputo vanno a irritare e a corrodere lo smalto. Da questo progressivo indebolimento della superficie del dente possono nascere altri gravi problemi, a partire dalla carie. Ma attenzione, non è tutto qui: nel caso in cui la placca dentale non venga rimossa attraverso regolari sedute di igiene orale, i naturali processi di mineralizzazione portano inevitabilmente alla formazione del tartaro, il quale è uno dei tanti fattori che possono portare alla pericolosa parodontite.

Prevenire la formazione della placca

Come si può capire, dunque, l’unico modo per prevenire la formazione della placca dentale (e quindi del tartaro) è usare regolarmente lo spazzolino, aiutandosi anche con il filo interdentale. Oltre all’igiene orale, poi, può essere senz’altro utile limitare l’assunzione di alimenti ricchi di zuccheri e di amidi, soprattutto tra un pasto e l’altro. Evitare dunque snack pieni di zuccheri e dolciumi può garantire una vita più sana dai tuoi denti e un sorriso sempre smagliante.

Infine, delle visite periodiche presso il tuo dentista di fiducia possono prevenire l’insorgere di problemi futuri: lo Studio dentistico D’Amelio di Venezia Mestre è sempre pronto per consigliare al meglio i propri pazienti sull’igiene orale e, in caso di bisogno, per effettuare una seduta di pulizia dei denti con ablazione del tartaro.

Dott. D'Amelio

About Dott. D'Amelio

Il dottor D’Amelio è un professionista esperto nell’ ambito dell’ odontoiatria protesica, che comprende faccette, ponti, corone, intarsi e riabilitazioni protesiche su impianti. Nel suo studio di Venezia-Mestre si dedica principalmente alla risoluzione di casi riabilitativi complessi, all’estetica dentale, alla parodontologia e all’implantologia.

Commenti

commenti